Multimicros Ticino (MMT) - Costruzione di un ponte per il passaggio di persone e animali da carico sul Rio Tululbí

I 4'200 nativi di Awá dell'Ecuador vivono nel nord-ovest del paese. Sono raccolti in 23 comunità sparse su 120'000 ha di territorio coperto da foreste e attraversato da numerosi fiumi. Quest'ultimi, se da rappresentano una buona fonte di alimentazione, dall'atro creano grossi problemi di comunicazione. Infatti, durante la stagione secca possono essere attraversati a guado, ma nell'epoca delle piogge il livello delle acque rende molto difficile o impossibile l'attraversamento. Gli Awá risolvono il problema con i 'puentes de hilo', ponti costituiti da tre fili di ferro incrociati, traballanti e pericolosi. In ogni caso con questo sistema gli animali da trasporto restano bloccati con i loro prodotti agricoli che costituiscono l'unica entrata delle famiglie.

Gli abitanti della comunità Awá di Pambilar devono attraversare il Rio Tululbí per raggiungere la panamericana e, da lì, il centro di San Lorenzo dove vendono i loro prodotti agricoli. Il fiume viene guadato durante la stagione secca, ma in inverno si ingrossa ed è molto pericoloso o, addirittura, impossibile attraversarlo. La costruzione del ponte prevista dal progetto permetterà un attraversamento sicuro del fiume sia ai cavalli da carico sia ai giovani che frequentano la scuola secondaria nella comunità di Minas Viejas, sulla sponda opposta. In questo modo si miglioreranno le condizioni economiche della comunità.

    Beneficiari

    comunità Awá di Pambilar (ca. 500 persone)

    Partner locale

    FECAE (Federación de los Centros Awá del Ecuador)
    FUDAITT (Fundación de Ayuda Integral "Tierra para Todos")

    Costo totale del progetto (CHF)

    CHF 33'321

    Sostenuto tramite FOSIT da (CHF)

    Cantone Ticino: CHF 5’000 nel 2011
Multimicros Ticino (MMT) - Costruzione di un ponte per il passaggio di persone e animali da carico sul Rio Tululbí

Regione

Provincia di Esmeraldas

Durata del progetto

2012

Stato del progetto

Concluso

Tags

ponti
Torna su