Accesso all'acqua potabile in due villaggi Aïne Aouda e Aïne Atig

Ong: No Woman No Life

L’isolamento dei due villaggi di Aïne Aouda e Aïne Atig, situati nel nord-ovest del Marocco, rende difficile l'accesso alle risorse idriche. Infatti, l'ONEP (ufficio nazionale per l'acqua potabile) concentra i propri interventi infrastrutturali sulle zone urbane. Dal punto di vista sanitario, i pozzi attualmente utilizzati non presentano nessuna garanzia. Spesso, l'approvvigionamento d'acqua è affidato alle giovani donne, impedendo loro di completare la formazione.

 

Obiettivo del progetto:

Permettere alle giovani donne dei due villaggi di seguire i loro percorsi di formazione, alleviandole dall’impegno del recupero di acqua potabile. Migliorare le condizioni sanitarie della popolazione locale.

Piano di azione: Le attività previste sono: lo scavo di due pozzi, la costruzione di piattaforme intorno ai pozzi,  l’installazione di pannelli solari per l’alimentazione della pompa idrica, la realizzazione di canalizzazioni sotterranee e la messa in opera di fontane per la distribuzione dell’acqua. Sono previste inoltre delle attività di formazione tecnica e di sensibilizzazione per la popolazione locale.

 

Beneficiari

circa 700 persone

Partner locale

AMPFR (Association Marocaine pour l’Aide à la Femme Rurale)

Finanziamenti

  • AIL SA:
    • CHF 10'000 nel 2013
  • Cantone Ticino:
    • CHF 25'000 nel 2013
  • Costo totale del progetto: CHF 85'000
Accesso all'acqua potabile in due villaggi Aïne Aouda e Aïne Atig

Obiettivi agenda 2030

Stato progetto

Progetti conclusi

Continente

Africa

Paese

Marocco

Regione

Prefettura di Témara-Skhirat, Marocco
© 2021 FOSIT - Privacy - by Meraviglioso.ch